Crediamo che laddove l'ambiente non favorisca lo sviluppo musicale sia necessario intervenire innanzitutto per aiutare la comunicazione e la condivisione.
La creatività troverà sempre spazio per fuoriuscire, ma non sempre poi il contesto in cui la produzione musicale viene espressa permetterà un adeguato riscontro.
Se da un lato la Rete potrà sempre aiutare per la sua estrema velocità di comunicazione dall'altro limiterà sempre proprio per la sua natura "universale" ed estremamente frazionata la forza della condivisione e soprattutto l'efficacia del raggiungimento del pubblico.
La notorietà verrà naturalmente raggiunta sempre grazie a una pluralità di canali ma non tutti possono permettersi i mezzi per risultare efficaci, e un primo passo non può prescindere da un pubblico che ascolti le composizioni dal vivo, perchè è ancora e sarà sempre il contesto migliore dove un Gruppo Musicale potrà esprimersi al meglio della sua energia e della sua capacità di coinvolgimento.